Manutenzione di uno spazzolino elettrico

Per avere una corretta igiene orale non dobbiamo pensare solo alla pratica di pulizia dei nostri denti, ma anche alla fase successiva. Infatti per chi ha effettuato il passaggio dallo spazzolino manuale allo spazzolino elettrico, dovrà comunque mettere in conto una corretta modalità di conservazione e manutenzione dello spazzolino elettrico stesso. La costante manutenzione dello spazzolino elettrico si rende ovviamente necessaria non soltanto perché il tempo può incidere sulla sua efficacia, ma anche perché occorre ripulire lo spazzolino dagli eventuali batteri presenti in bagno che potrebbero sedimentarsi sullo strumento. Il primo consiglio che vi daranno è quello di tenere lo spazzolino lontano da altri oggetti che maggiormente possono accumulare germi, come gli asciugamani, gli accappatoi o anche i servizi igienici.

Non tutti i modelli di spazzolino sono dotati di una base d’appoggio, ma sicuramente la migliore posizione per uno spazzolino elettrico rimane quella verticale, e si consiglia di mantenere sempre questa posizione. Ogni volta che viene usato lo spazzolino, il modo più corretto per mantenerlo in condizioni igieniche ottimali è quello di asciugarlo e successivamente andare a coprire la testina. E’ importantissimo seguire questo semplice passaggio, dato che spesso i germi che si depositano sullo spazzolino riescono a proliferare anche grazie alle gocce d’acqua residue sulla testina.

Per far sì che lo spazzolino elettrico possa mantenersi pulito e funzionale nel tempo è utile tenere a mente alcuni pratici aspetti. Il primo in merito riguarda sicuramente la batteria, quindi sarà bene proteggere la batteria, è anche indispensabile evitare di lasciare eventuali residui che possano ossidare le batterie interne e compromettere il funzionamento dello spazzolino. Generalmente, gli spazzolini elettrici che vengono dotati di batteria ricaricabile sono pensati per durare dai tre ai cinque anni. Sicuramente se volete allungare la vita del vostro spazzolino sarà bene scaricare completamente la batteria almeno due volte l’anno.

Anche la testina è soggetta ad una certa usura nel tempo, l’ideale sarebbe sostituire la testina ogni tre mesi, questo tempo può variare a seconda del modo di utilizzo personale.

Sarà bene anche porre la massima attenzione agli aloni di dentifricio che possono posizionarsi sullo spazzolino, quindi sarà bene pulire a fondo lo spazzolino prima di farlo asciugare. Se volete scoprire i costi di questi strumenti, o anche le offerte del momento, vi consiglio di consultare il sito migliorespazzolinoelettrico.it